Home > Ho perso tutto alle slot

Ho perso tutto alle slot

Ho perso tutto alle slot

A furia di tentare la fortuna, e di chiedere prestiti a banche e finanziarie, ha accumulato 80mila euro di debiti. Quel vizio — anzi, quella malattia - si chiama ludopatia e lo ha portato, negli anni, a giocarsi anche duemila euro al mese. Oggi, assicura, è fuori dal tunnel. Nessun aiuto da parte di centri specializzati: Fatto sta che oggi Antonio, nonostante la sua pensione e quella della moglie euro ciascuno non riesce a far fronte ai debiti ormai senza controllo.

Vorrei soltanto trovare un lavoretto da fare, di qualunque tipo: In più ora gli acciacchi si fanno sentire, e il cuore regge a fatica lo stress. La risposta è sempre stata no. Questi istituti non vogliono aiutarci: Cosa devo fare se quei soldi non li ho? Un minuto e tredici secondi dopo Lorenzo ha bruciato, di fatto, euro. Non fa una piega, cambia apparecchio e anche gioco: Inserisce euro: Ogni volta che la mano batte sul pulsante è una puntata, massimo 10 euro.

Muti, fissano gli schermi impassibili, muovono solo una mano ripetutamente per puntare e puntare ancora. La legge che la Regione Piemonte ha approvato due mesi fa vuole bandire le slot nei bar e tabacchi a meno di metri dai bancomat. Ma qui sono dentro le sale gioco ed è tutto regolare, almeno per ora. Dopo nemmeno dieci minuti Lorenzo ha polverizzato mille euro. Non si dicono una parola. Quando i soldi sono finiti lei li tira fuori dalla borsa, li inserisce nella macchina e la mano di lui ricomincia a battere.

Nessuna gioia per una vincita, nessuna per una perdita. Luci basse, gli addetti svuotano decine di posacenere pieni di mozziconi. Lorenzo, nel frattempo, ha puntato altri euro. Ne ha vinti Poi Allora qualche volta si vince. Chi non ha la sua dimestichezza perde la bussola. Per lui no. Ero loro ospite: Ho giocato anche un milione in un colpo solo.

Nel ho detto stop. Salvatore, Carlo, Roberta e Mauro hanno toccato il fondo. Hanno perso moglie, amici, soldi ma soprattutto sé stessi. Il gioco era la loro ragione di vita tenendoli svegli la notte mentre tutto attorno diventava terra bruciata. Lavoratori autonomi, imprenditori, operai, professionisti, uomo o donne: Oggi Salvatore, 57 anni, di Ivrea, da 1. Un gruppo di auto-aiuto che ha come linee guida il programma di riabilitazione degli Alcolisti anonimi e dei tossicodipendenti. In Italia, secondo uno studio di Libera, si spendono circa 1. Salvatore non ha vergogna a raccontare la sua storia.

Ero una persona normale, con un buon lavoro e una moglie.

Mille euro in 10 minuti. Così uno stipendio finisce nelle super slot - La Stampa

Quando hanno perso tutto, con un gesto lento, si sfilano il portafogli e Un anno dopo ho cominciato a giocare alle Vlt: pensavo fosse più. Mi sono staccato da tutto e da tutti, mi sono messo a “nudo” e ho Tra slot, videlottery, concorsi e gioco legalizzato, lo Stato ci fai dei bei soldi. «Ho perso tutto con il Lotto ora le finanziarie mi strozzano». Savona, una slot ogni abitanti: mille i malati di gioco d'azzardo patologico. La storia di Salvatore, 57 anni. A Ivrea ha appena aperto la sede dei Giocatori anonimi: «Tenere a bada il demone si può». PARMA - Carlo (nome di fantasia), ha 53 anni: ha perso tutto per colpa del gioco, "casa e lavoro", ed ora sta cercando di ricostruire la sua vita. “A quel punto ha capito tutto. Nel giro di un solo anno, dopo il lavoro ho perso anche la famiglia. Adesso non gioco più perché non ho più. Trucco per non continuare a perdere alle slot machine Prima di tutto dovete destinare un budget preciso, cercare di prendere delle carte prepagate e usare.

Toplists